BILIARDO- Campionato Regionale Juniores 2019/2021

Si è tenuto l’8 maggio al Faber Box di Schio il Campionato Regionale Juniores 2019/2021, organizzato dall’A.S.D. Primo Acchito e dall’IIS Tron Zanella, patrocinato dal comune di Schio nell’ambito della candidatura a “Città Europea dello Sport. Hanno partecipato 16 giovani atleti di cui 14 provenienti dal progetto Biliaro & Scuola.  Si è aggiudicato il titolo di Campione Regionale Luca Bardi della A.S.D: Biliardi Altavilla su Alice Scalco dell’A.S.D. Primo Acchito – progetto Biliardo & Scuola IIS Tron Zanella. Terzi classificati Marco Rasotto (A.S.D. Primo Acchito – Biliardo & Scuola IIS Tron Zanella e Yassin Negoita dell’Aquila club Legnago.  Alle premiazioni erano presenti l’assessore allo sport di Schio Aldo Munarini, il dirigente scolastico dell’I.I.S. Tron – Zanella Silvio Grotto ed il Presidente Regionale Fibis Andrea Chiesura.

Un ringraziamento a Lino Covallero per la direzione di gara e a tutti i collaboratori della ASD Primo Acchito e I.I.S. Tron – Zanella per gli arbitraggi e l’organizzazione dell’evento, complimenti a tutti i ragazzi che hanno partecipato. Un grosso in bocca al lupo ai quattro giovani atleti che rappresenteranno il Veneto ai Campionati Italiani Juniores di Saint Vincent il prossimo 4 luglio!

Nell’anno in corso al Billiard Box sono stati svolti corsi di Biliardo & Scuola 15 classi dell’I.I.S. Tron Zanella e 4 Classi dell’Istituto Pasini con la partecipazione complessiva di 400 studenti.  E’ stato realizzato un corso a distanza per 40 persone frequentato da studenti e docenti di tutta Italia, realizzato in collaborazione con il Centro Tecnico della Fibis di Milano.

A giugno si terrà il Corso Nazionale Annuale Istruttori di 1°, 2° e 3° Livello e studenteschi della FIBIS a distanza con collegamento dal Faber Box, utilizzando le tecnologie e la piattaforma informatica a disposizione in sala. Parteciperanno 40 istruttori e aspiranti istruttori di tutta Italia.

Alcuni altri progetti non si sono potuti realizzare a causa della emergenza pandemica, ma si conta di poter avviare il tutto con l’inizio del prossimo anno scolastico.

Condividi su:

Top