Anche per l’anno scolastico 2022-2023 si rinnova il “Progetto didattico sperimentale Studente-atleta di alto livello”, stabilito con il Decreto ministeriale 279 del 10 aprile 2018, destinato a Studenti-atleti impegnati in attività sportive agonistiche iscritti ad Istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, statali e paritarie.

Gli esiti del monitoraggio effettuato per lo scorso anno scolastico hanno evidenziato che il progetto sperimentale, ha complessivamente coinvolto 27.577 studenti atleti e 1.974 scuole, corrispondendo ad un bisogno formativo avvertito da Istituzioni scolastiche, famiglie e studenti impegnati a conciliare il percorso scolastico e quello sportivo.

La finalità del Progetto, nel riconoscere il valore dell’attività sportiva nel complesso della programmazione educativo-didattica della scuola dell’autonomia e al fine di promuovere il diritto allo studio e il conseguimento del successo formativo, tende a permettere a Studentesse e Studenti impegnati in attività sportive di rilievo nazionale, di conciliare il percorso scolastico con quello agonistico attraverso la formulazione di un Progetto Formativo Personalizzato (PFP).

Requisiti: I requisiti contenuti nell’Allegato 1 (requisiti) alla presente nota, necessari per individuare lo Studente-atleta di alto livello ai fini dell’adesione al Progetto, sono stati elaborati e condivisi con la una commissione della quale fanno parte rappresentanti del MIUR, del CONI, del CIP, di Sport e salute S.p.A.. Nell’ambito dei lavori della Commissione si è, inoltre, promosso un confronto con le Federazioni sportive nazionali (maggiormente coinvolte nel Progetto in base al monitoraggio effettuato e pubblicato nell’apposita sezione del sito del

Ministero) per un’ulteriore verifica ed aggiornamento dei requisiti sportivi e dei relativi tempi di acquisizione e certificazione.

L’adesione: Possono aderire gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali e paritari dove siano frequentanti studenti-atleti di alto livello. L’adesione prevede una procedura on line che gli Istituti scolastici devono seguire dopo aver ottenuto la documentazione da parte degli atleti. Conclusa la fase di adesione dello Studente atleta alla sperimentazione, l’Istituzione scolastica può dare avvio al Progetto Formativo Personalizzato, pur in attesa della comunicazione di validazione. La citata procedura per la presentazione delle domande di adesione al Progetto per il corrente anno scolastico si apre il 15 settembre 2022 e resta attiva fino al 30 novembre 2022, salvo il verificarsi di particolari situazioni che impongano la maturazione dei requisiti per l’accesso al Progetto in un momento successivo a quello della scadenza fissata. Tutte le attività inerenti al Progetto in esame restano in vigore fino alla conclusione degli esiti dell’anno scolastico 2022/2023 e devono essere certificate dal Consiglio di classe, anche ai fini dell’ammissione all’anno scolastico successivo, ovvero all’esame di Stato conclusivo del corso di studio (articolo 3 del decreto n. 279 del 2018).

Funzione dei Tutor: Nell’ambito della dimensione educativa che affianca lo Studente aderente al Progetto in esame, si ribadisce il rilievo fondamentale che assume l’interazione tra la Scuola e gli Organismi sportivi di riferimento (attraverso i rispettivi Tutor scolastico e sportivo) e la Famiglia.

La cooperazione tra i Tutor, oltre che costituire indispensabile raccordo tra le varie componenti educative, valorizza l’esperienza dello Studente accompagnandolo nel processo di crescita nelle relative competenze disciplinari, trasversali e sportive.

Modulistica necessaria: Gli studenti/atleti in possesso dei requisiti necessari, devono produrre la certificazione su carta intestata della propria Federazione Sportiva o Disciplina Sportiva Associata di riferimento. Tale certificazione deve contenere i dati dello studente/atleta, il numero del requisito di ammissione (vedere allegato ‘Requisiti’), i dati del tutor sportivo, secondo il NUOVO modello allegato alla presente nota (Allegato 2: Modello certificazione).

Una volta in possesso della certificazione, lo studente/atleta compila il Modulo Google (link presente in questa pagina), nel quale inserisce tutti i dati necessari e al quale allega direttamente la certificazione (di cui sopra) in formato pdf.

Una volta ricevuto il Modulo Google con la certificazione, la scuola comunica i dati ai coordinatori di classe: nei consigli di classe che si terranno in autunno verranno nominati i tutor scolastici e verrà stilato il Piano Formativo Personalizzato per ogni studente/atleta.

Tempistiche: Dato che l’iter per la raccolta della documentazione e per il caricamento delle domande nella piattaforma dedicata, per l’approvazione dei PFP nei consigli di classe e per la vidimazione digitale di tutta la documentazione da parte del Dirigente Scolastico ha dei tempi tecnici, il link per la presentazione delle domande resterà attivo fino al 12 novembre 2022.

Dopo tale data eventuali domande dovranno essere inviate direttamente alla responsabile del progetto, prof.ssa Lucchetta Barbara ([email protected]) e saranno oggetto di valutazione anche nell’ambito della Commissione per la valutazione, il monitoraggio e il coordinamento del Progetto a livello nazionale.

PER GLI STUDENTI DELLE CLASSI QUARTE

Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento PCTO

Nell’ambito del Progetto Formativo Personalizzato (PFP) in esame, si inseriscono anche i “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” la cui disciplina trae ancora spunto, oltre che dalle Linee Guida definite con il decreto ministeriale 4 settembre 2019, n. 774, dalle precedenti note interpretative emanate dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione (nota DGOSV n. 7194 del 24 aprile 2018 che richiama la nota n. 3355 del 28 marzo 2017). In queste ultime note, si è definita la riconducibilità delle attività

sportive praticate dagli Studenti-atleti ai massimi livelli agonistici alle -allora denominate- attività di alternanza scuola lavoro; pertanto, un’apposita “Convenzione dovrà regolare i rapporti tra la scuola e la struttura ospitante, identificata con l’ente, Federazione, società o associazione sportiva riconosciuti dal CONI che segue il percorso atletico dello studente, la quale provvederà a designare il tutor esterno con il compito di assicurare il raccordo tra quest’ultima e l’istituzione scolastica. Particolare attenzione dovrà essere dedicata alla formazione specifica sulla salute e sicurezza negli ambienti in cui si svolgono le attività atletiche ed ai rischi specifici legati all’utilizzo di strumenti e attrezzature sportive”

PER GLI STUDENTI DELLE CLASSI QUINTE

Status di studente atleta di alto livello in ottica di verticalità

In continuità con le Linee Guida UE sulla doppia carriera, redatte a Bruxelles nel 2012, che si pongono di creare una linea comune su cui sviluppare programmi sostenibili all’interno del contesto europeo, in modo da tutelare gli atleti sia nella loro posizione di sportivi sia in quella di studenti e/o lavoratori, e alle

Conclusioni del Consiglio e dei rappresentanti dei Governi degli Stati membri riuniti in sede di Consiglio, sulla doppia carriera degli atleti del 2013, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano – CONI, in un Tavolo di Lavoro istituito sulla base del Protocollo d’Intesa firmato a Roma il 2 luglio 2020 dai Presidenti di CONI,

Centro Universitario Sportivo Italiano (CUSI) e UNISPORT ITALIA, ha proposto un documento di Linee guida nazionali per l’incentivo e il sostegno della dual career degli atleti di alto livello che intraprendano la carriera universitaria. Tale documento, che definisce “lo status di studente-atleta” in ambito universitario, indica, in analogia e continuità con il Progetto in esame, i criteri sportivi e generali, le agevolazioni

essenziali per qualsiasi programma di dual career e le agevolazioni aggiuntive, la valutazione, i doveri dello studente-atleta, il supporto finanziario e il riconoscimento curriculare di tale carriera, mostrando una cura e un’attenzione sempre maggiore verso la Cultura dello sport nel percorso della vita dello studente.

In tale contesto, la raccomandazione rivolta alle Università comprende il riconoscimento del percorso di “Studente atleta di alto livello” svolto nella scuola secondaria superiore dallo studente all’atto dell’iscrizione ad un corso di studi universitario, in particolare ai fini della creazione della graduatoria di

accesso ai programmi di dual career, alla Commissione “è raccomandata l’assegnazione di punteggi curriculari aggiuntivi per coloro che avranno concluso con successo i programmi del Progetto Studenti-Atleti di alto livello, progetto coordinato dal Ministero dell’Istruzione e proposto agli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali e paritari del territorio nazionale”.

ALLEGATO-1-Requisiti-di-ammissione-al-progetto.pdf (213 download)

 

Allegato-2-Format-Enti-certificatori.pdf (71 download)

 

Allegato-2-Format-Enti-certificatori.doc (60 download)

 

Dati-Studenti-atleti-21_22_11_07_2022.pdf (89 download)

 

LINK MODULO GOOGLE

Top